SEGRETERIA PROVINCIALE DI TRIESTE

via Paduina, 4
34125 Trieste -Tel. 040-370205 Fax. 040-368415

e-mail:friuliveneziagiulia.ts@snals.it

friuliveneziagiulia.trieste@pec.snals.it

giovedì 26 febbraio 2015

SVILUPPO DELLE COMPETENZE PER LA PREPARAZIONE AL CONCORSO PER DIRIGENTI SCOLASTICI

Le adesioni, per iscritti e non iscritti allo SNALS, al Corso “SVILUPPO DELLE COMPETENZE PER LA PREPARAZIONE AL CONCORSO PER DIRIGENTE SCOLASTICO 2015“ sono state prorogate e si chiuderanno inderogabilmente giovedì 5 marzo 2015.

Il corso su piattaforma e-learning Confsalform è integrato da un programma di seminari di approfondimento  in presenza che si svolgeranno a Udine.
E’ possibile partecipare a:
a)    Corso e-learning + seminari di approfondimento
b)    Solo corso e-learning
c)    Solo seminari in presenza.
Per informazioni ed iscrizioni rivolgersi alla nostra Segreteria, tel. 040370205, Via Paduina 4.

Si allega il programma. 

Termine ultimo per le adesioni al ricorso per il riconoscimento del diritto all’immissione in ruolo ed al risarcimento dei danni in favore dei docenti e ATA c.d. precari, ex sentenza della Corte di Giustizia Europea del 26.11.2014.

Come comunicato con i nostri notiziari del 22 dicembre e del 15 gennaio scorsi a  seguito della Sentenza della Corte Europea del 26/11/2014, lo SNALS ha promosso un ricorso da parte di coloro che risultino avere i requisiti minimi previsti dalla stessa sentenza.
Potranno aderire al ricorso tutti i docenti precari in possesso dell’abilitazione  che abbiano avuto un incarico sia da graduatoria ad esaurimento che da graduatoria di istituto in qualsiasi classe di concorso, ivi incluso il sostegno, sia quello per incarico conferito fino al termine delle attività didattiche (30/06) che quello conferito fino al 31/8.
Allo stesso ricorso può aderire il personale ATA precario.
La domanda avrà come oggetto sia il riconoscimento del diritto all’immissione in ruolo dei ricorrenti, sia il risarcimento del danno.
Le adesioni devono pervenire a questa Segreteria entro il 12/3/2015.
Per informazioni rivolgersi alla nostra Segreteria di Via Paduina 4 oppure telefonando al n. 040370205.

mercoledì 25 febbraio 2015

MOBILITA' 15-16

Pubblicata O.M. n.4/2015 di avvio alle procedure di mobilità per l'a.s. 2015/16 per il personale docente, ATA ed educativo di ruolo (compresi neo immessi in ruolo dal 1° settembre 2014, anche con nomina giuridica). Leggi l'Ordinanza Ministeriale n. 4/2015 - Il contratto Mobilità 2015/2016
Sarà possibile presentare domanda di
  • trasferimento provinciale/interprovinciale
  • mobilità professionale (passaggio di ruolo e/o di cattedra).
Date presentazione domande
Docenti dal 26 febbraio al 16 marzo 2015
Personale Ata: dal 18 marzo al 15 aprile 2015
Può produrre domanda di trasferimento per l'a.s. 2015/16 in ambito provinciale il personale docente assunto con decorrenza giuridica 1/9/2013 o precedente.
Può produrre domanda di trasferimento per l'a.s. 2015/16 in ambito interprovinciale il personale docente assunto con decorrenza giuridica 1/9/2012 o precedente. Categorie di docenti esclusi dal blocco triennale per i trasferimenti interprovinciali.
Neo immessi in ruolo nell'a.s. 2014/15, compresi insegnanti di sostegno di infanzia, primaria e secondaria I grado, devono presentare la domanda per ottenere, nell'a.s. 2015/16 la sede definitiva di titolarità. 
DATE PUBBLICAZIONE TRASFERIMENTI a.s. 2015/16
a) personale docente scuola dell'infanzia 
1 - termine ultimo comunicazione al SIDI delle domande di mobilità e dei posti disponibili  31 marzo
2 - pubblicazione dei movimenti  16 aprile
scuola primaria 
1 - termine ultimo comunicazione al SIDI delle domande di mobilità e dei posti disponibili  16 aprile
2 - pubblicazione dei movimenti  6 maggio
scuola secondaria di I grado
1 - termine ultimo comunicazione al SIDI delle domande di mobilità e dei posti disponibili 6 maggio
2 - pubblicazione dei movimenti  26 maggio
scuola secondaria di II grado
1 - termine ultimo comunicazione al SIDI delle domande di mobilità e dei posti disponibili 26 maggio
2- pubblicazione dei movimenti 15 giugno
b) personale educativo 
1 - termine ultimo comunicazione all'ufficio delle domande di mobilità dei posti disponibili  5 maggio
2 - pubblicazione dei movimenti  26 maggio
c) personale A.T.A.
1 - termine ultimo comunicazione al SIDI delle domande di mobilità e dei posti disponibili 8 luglio
2 - pubblicazione dei trasferimenti 29 luglio
Il personale eventualmente immesso in ruolo dopo il termine ultimo per la presentazione della domanda avrà 5 giorni di tempo per presentarla.
La domanda già presentata può eventualmente essere revocata entro dieci giorni prima del termine ultimo per la comunicazione al SIDI o all'ufficio dei posti disponibili.

TFA NUOVE IMMATRICOLAZIONI DEI CANDIDATI IDONEI – EMANATA NOTA MIUR

Il MIUR, Dipartimento dell’Università, ha emanato, in data 20/02/2015, la nota prot. 319 avente per oggetto: “Procedure TFA. Autorizzazione all’iscrizione dei candidati idonei”.
Nella stessa si evidenzia che, a fronte dei 22450 posti autorizzati dal MEF, si sono registrati soltanto 17898 candidati idonei, con un residuo di posti pari a 5019. Conseguentemente, ai sensi del D.D. n. 698/2014 e della nota del MIUR prot. 3214/15, Direzione Generale del Personale Scolastico, la nota 319 autorizza le istituzioni accademiche a procedere all’immatricolazione dei candidati presenti nelle graduatorie, oltre i limiti a suo tempo determinati per ciascuna istituzione accademica.

La nota contempla, altresì, forme di recupero per i nuovi immatricolati, nei casi di corsi già iniziati.

martedì 24 febbraio 2015

SNALS: SINDACATO NAZIONALE AUTONOMO DEI LAVORATORI DELLA SCUOLA

RINNOVO RSU 3 – 4 – 5 MARZO 2015

PERCHÈ SCEGLIERE SNALS

PROTESTA E PROPOSTA
Lo SNALS sta ai tavoli della contrattazione nazionale, regionale e d’istituto, contrastando con forza  provvedimenti avvilenti e ingiusti per la scuola e per il personale, contro i tagli e la riduzione dei diritti. Ma non sfugge al confronto e sa avanzare precise, costruttive e realistiche proposte, senza abbandonarsi alla sterile protesta.

AUTONOMIA E INDIPENDENZA DALLA POLITICA
I dirigenti sindacali dello SNALS, a differenza di altri, non hanno mai avuto dalla controparte politica, né chiesto, poltrone di governatori di regioni, di ministri o sottosegretari, né hanno ottenuto candidature ai vertici dello Stato, nè, tantomeno, sono diventati segretari nazionali di partiti politici.

PER LA SCUOLA E IL SUO PERSONALE
Lo SNALS non confonde le specifiche problematiche della scuola e del personale scolastico con quelle generali e generiche della Pubblica Amministrazione e dei pubblici dipendenti.
Si occupa della qualità dell’offerta formativa, della serietà degli studi, del prestigio della scuola e
nelle contrattazioni e nell’assistenza individuale, sostiene e promuove i diritti e la dignità degli insegnanti e del personale ATA, sia di ruolo che precario.

LO SNALS E’ L’UNICO SINDACATO AUTONOMO E INDIPENDENTE CHE SOSTIENE VERAMENTE I TUOI DIRITTI

LO SNALS E’ IL SINDACATO DI TUTTO IL PERSONALE DELLA SCUOLA

LO SNALS E’ IL TUO SINDACATO
DAI FORZA ALLO SNALS
PARLANE CON I TUOI COLLEGHI

VOTA E FAI VOTARE I CANDIDATI DELLA LISTA SNALS DELLA TUA SCUOLA

MOBILITA' 2015-2016 SOTTOSCRITTO IL CCNI

L'Amministrazione ha illustrato alle OO.SS una bozza di  Ordinanza Ministeriale per la mobilità del personale docente educativo ed ATA per l’a.s. 2015/16, che dovrebbe essere sottoposta alla firma del  Ministro già nella giornata di oggi.
Nella bozza, che ricalca sostanzialmente i contenuti dell’O.M. dell’a.s. precedente, si prevedono i seguenti termini per la presentazione delle domande: personale docente di ogni ordine e grado e personale educativo, termine di presentazione delle domande: dal 26/02/2015 al 16/03/2015; personale ATA presentazione delle domande nel periodo compreso tra il 18/03/2015 e il 15/04/2015.
Ovviamente ci teniamo a precisare che le date sopra riportate sono subordinate alla effettiva emanazione della Ordinanza, prevista per la giornata di oggi.

lunedì 23 febbraio 2015

TESSERA SNALS 2015: SCUOLA SNALS N. 6-2015

Si informa che con la prossima spedizione del giornale sarà allegata la tessera 2015. 

venerdì 20 febbraio 2015

VERBALI RSU

Inseriamo i verbali utili alla commissione RSU.

mercoledì 18 febbraio 2015

ELEZIONI RSU 3,4,5 MARZO 2015

ELEZIONI PER IL RINNOVO DELLE RSU
TUTTE LE DISPOSIZIONI

Ai componenti delle commissioni elettorali,
Agli scrutatori,
Ai candidati.

Abbiamo provveduto ad inserire:

1. la circolare dell'ARAN n. 1 del 12. 01. 2015 contenente "chiarimernti circa lo svolgimento delle elezioni" (peraltro già inserita il 14 gennaio);
2. l'intesa definitivamente sottoscritta il 09. 02. 2015.
3. Utili faq sul sito orizzontescuola.it.

Si rammentano infine le prossime scadenze:


19 febbraio 2015
affissione delle liste elettorali da parte della Commissione
3-4-5 marzo 2015
votazioni
6 marzo 2015
scrutinio
6 marzo -12 marzo 2015
affissione risultati elettorali da parte della Commissione
13 - 23 marzo 2015
invio, da parte delle Amministrazioni, del verbale elettorale finale all’ARAN per il tramite dell’apposita piattaforma presente sul sito dell’Agenzia

LA BUONA SCUOLA: INCONCLUDENTE INCONTRO CON IL MINISTRO GIANNINI Nigi: “Abbiamo ripassato i titoli ma niente sui contenuti. Ma che decreto sarà?”

 Nell’incontro  con i sindacati, il ministro Giannini ha solo ribadito quanto noto , cioè la volontà del governo: 
   -  di stabilizzare i precari, anche alla luce della recente sentenza europea, con un piano di assunzioni a tempo indeterminato, partendo da tutti coloro che sono inseriti nelle GAE e facendo seguire immediatamente l’avvio di una regolare  e continua procedura concorsuale;    -  di coniugare questo fatto con un miglioramento della qualità della scuola anche grazie a percorsi di valutazione e di formazione dei docenti;        -   di affiancare ai percorsi per anzianità quelli per merito. Per Marco Paolo Nigi, segretario generale dello Snals-Confsal, “l’intervento del ministro è stato generico e non ha fornito, seppur sollecitato, nessun elemento di chiarezza sui contenuti dei provvedimenti attuativi della ‘buona scuola’. Questo dopo gli esiti della consultazione e alla vigilia di due atti, decreto legge e disegno di legge, i cui rispettivi contenuti sono rimasti vaghi, lasciando il sospetto che la decretazione riguarderà aspetti su cui invece il sindacato ritiene necessario ulteriore dialogo e approfondimento”. Il ministro ha annunciato che il decreto sarà presentato tra la fine di febbraio e i primi di marzo. Soprattutto, Nigi ha chiesto con forza “un vero confronto sui contenuti dei provvedimenti e non solo sull’indice degli argomenti”. Ha poi richiamato gli obiettivi prioritari, necessari per migliorare il servizio scolastico, per cui lo SNALS-CONFSAL si batte da tempo e la necessità del rinnovo del contratto di lavoro, unica sede in cui operare interventi riguardanti il personale sia per la parte economica che per quella normativa. Nel suo intervento Nigi ha riaffermato “la volontà dello Snals-Confsal di difendere tutto il personale della scuola e la disponibilità a sostenere un progetto riformatore basato sulla serietà degli studi, sulla dignità professionale dei lavoratori e sull’autorevolezza della scuola”. Negli interventi di parte sindacale è stata richiamata la necessità di valorizzare anche il ruolo del personale ATA e di risolvere positivamente e tempestivamente alcune tematiche economiche contingenti riguardanti sia il personale ATA, posizioni economiche, sia i dirigenti scolastici, finanziamento del FUN.

venerdì 13 febbraio 2015

PERSONALE DOCENTE - Corsi formazione specializzazione sostegno

Con il Decreto Rettorale n. 36 è stato pubblicato il bando relativo alle modalità di ammissione ai percorsi formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno didattico degli alunni con disabilità ai sensi del D.M. n. 967 del 24/12/2014- a.a. 2014-2015. Vai al sito università Udine.


giovedì 12 febbraio 2015

RICOSTRUZIONE CARRIERA DD.SS.GG.AA.

Sono  disponibili presso questa Segreteria per i DD.SS.GG.AA i moduli per l’istanza diffida a seguito della delibera n.1/2015 della Corte dei Conti per l’Abruzzo per l’applicazione del criterio della ricostruzione di carriera a far data dal 24/07/2003.

POSIZIONI ECONOMICHE PERSONALE ATA

Presso questa Segreteria,  sono disponibili i moduli per l’atto di significazione e diffida nei confronti del Ministero dell’Economia e delle Finanze e del MIUR per lo sblocco dell’erogazione del beneficio economico della prima e seconda posizione economica del personale ATA.

mercoledì 4 febbraio 2015

PERSONALE ATA - GRADUATORIE DI III FASCIA

Le graduatorie provvisorie di circolo e di istituto di terza fascia del personale ATA – D.M. N.717 del 5/9/2014 dovranno essere pubblicate con provvedimento del Dirigente scolastico in ciascuna scuola,  nella data comune fissata per la tutta la provincia di Trieste del 6 febbraio 2015 . 
Avverso le graduatorie è ammesso,  entro 10 giorni dalla pubblicazione,  reclamo o richiesta di correzione di errori materiali, al Dirigente dell’Istituzione scolastica che ha gestito la domanda di inserimento.

lunedì 2 febbraio 2015

TRIESTE - ASSEMBLEA GENERALE SNALS 28.01.2015

Il 28 gennaio 2015 si sono svolte a Trieste, indette dalla Segreteria provinciale, due assemblee territoriali, una al mattino nell’Aula Magna del liceo Carducci-Dante e una al pomeriggio nell’Aula Magna dell’I. C. Ai Campi Elisi, con la partecipazione di personale docente e ATA. Il Segretario provinciale Franco De Marchi ha illustrato le linee programmatiche più volte espresse dello SNALS, con particolare riferimento alla relazione presentata dal Segretario Generale al recente Consiglio nazionale di metà gennaio. De Marchi ha portato l’attenzione sulle strategie messe in atto dal governo finalizzate ad una sistematica  delegittimazione del sindacato: dalle campagne mediatiche al drastico taglio degli esoneri, dalle informative ridotte a meri atti rituali alle reiterate proroghe per il rinnovo contrattuale. De Marchi ha ribadito con forza che nessuna riforma sarà possibile se non si va immediatamente al rinnovo contrattuale, sia per la parte normativa che economica, in quanto troppi cambiamenti sono intervenuti nella scuola dalla data della scadenza di quello in proroga che non è più rispondente alle accresciute esigenze didattiche, ai carichi di lavoro richiesti ai docenti, agli ATA e ai Dirigenti, all’evoluzione dell’organizzazione del lavoro e non è più in sintonia con la fitta produzione normativa dell’ultimo decennio. Dall’assemblea è stato puntualizzato come i decreti attuativi della legge finanziaria, che saranno presto emanati, non potranno trovare facile applicazione qualora contrastanti con le vigenti norme contrattuali.
Inevitabile – da parte di De Marchi - la critica ai contenuti della “Buona scuola” presentati dal Governo e ai metodi fallimentari per divulgarla e per ottenerne un forzato consenso, in contrapposizione al successo sindacale con le 300 mila sottoscrizioni alla petizione “sbloccacontratto”. L’assemblea, condividendo quanto espresso dal segretario, giudica inaccettabile la contraddizione governativa tra le dichiarazioni che la scuola è un investimento e quanto sancito dalla legge di stabilità che ha previsto soltanto tagli di risorse economiche e di personale. Altrettanto Inaccettabile è l’eliminazione degli scatti di anzianità per un comparto escluso da qualsiasi progressione professionale. De Marchi ha ricordato che lo SNALS è convinto che solo una cultura ispirata ai principi irrinunciabili della serietà degli studi, del valore dell’impegno e dei comportamenti responsabili di parlamento, governo e amministrazione potrà contribuire alla ripresa e al miglioramento del nostro Paese. Dall’Assemblea si sono levate più voci ad affermare come prioritaria l’urgenza del rinnovo del contratto e del mantenimento degli scatti di anzianità, presentandosi di fronte al Governo unitariamente con le altre organizzazioni sindacali, senza rinunciare alla specificità del nostro sindacato libero e autonomo. Siamo convinti che non si può fare una buona scuola se non si parte da un buon contratto di lavoro che vada almeno ad allineare gli stipendi del personale della scuola italiana a quelli della media europea.
 “E’ ormai tempo - ha sostenuto Marchi - che un contratto nazionale riconosca il fatto che la scuola oggi per funzionare necessita, più che nel passato, di figure di sistema che, di fatto, operano con carichi di lavoro sempre crescenti, con mansioni non ben definite e spesso improvvisate, ma con un totale disconoscimento sotto il profilo economico e della carriera e persino correndo dei rischi per l’aspetto delle connesse responsabilità: penso ai coordinatori di classe, di plesso, di dipartimento, agli addetti alla sicurezza e al primo soccorso, alle figure necessarie alla realizzazione dei piani dell’offerta formativa, ai collaboratori del dirigente e ad altre figure strategiche per il funzionamento della “scuola semplicemente normale” prima che “buona”. Per queste figure servono mansionari e compensi certi aventi carattere stipendiale, definiti contrattualmente in base a parametri nazionali da sottrarre agli arbìtri delle contrattazioni d’istituto. Lo stesso per il personale ATA: figure di coordinamento amministrativo vanno distinte dalle funzioni meramente esecutive, o destinatarie di incarichi specifici. Anche per il personale ATA occorre un organico funzionale analogo a quello che si prevede per i docenti e non invece falcidiare gli organici degli assistenti amministrativi in conseguenza del presunto potenziamento dell’informatizzazione degli uffici. L’incremento dei collaboratori scolastici non è meno necessario di quello dei docenti, soprattutto nel primo ciclo dove attualmente non si riesce a far fronte alle più elementari necessità e vanno eliminate le esternalizzazioni dei servizi di pulizia perché con esse viene lasciato scoperto tutto il settore della vigilanza, degli indispensabili ausili agli alunni e servizi alle persone”. Serve un contratto che finalmente prenda in considerazione anche quella gran quantità di ore lavorative che non si sa se siano obbligatorie o facoltative: si pensi al moltiplicarsi delle riunioni di programmazione e di verifica per i disabili, per i BES, per i DSA e che regolamenti meglio le modalità e i tempi della formazione. Occorre, infine, dare risposte definitive ai dirigenti scolastici in merito alla retribuzione di posizione e di risultato e alla perequazione stipendiale. Il Segretario provinciale Franco De Marchi ha anche illustrato i successi dell’attività sindacale sul territorio provinciale e nelle singole scuole specialmente attraverso l’impegno dei  nostri rappresentanti nelle RSU di cui ci si appresta al rinnovo e ha sollecitato tutti a dare il proprio contributo per il successo del sindacato nella imminente tornata elettorale.

Franco De Marchi