SEGRETERIA PROVINCIALE DI TRIESTE

via Paduina, 4
34125 Trieste -Tel. 040-370205 Fax. 040-368415

e-mail:friuliveneziagiulia.ts@snals.it

friuliveneziagiulia.trieste@pec.snals.it

giovedì 30 aprile 2015

AZIONE N. 78 TER Ricorso Giudice del Lavoro diplomati magistrali entro l'anno scolastico 2001/2002

Lo SNALS promuove un  ricorso al Giudice del lavoro per coloro che 
sono  in possesso del diploma magistrale conseguito entro
 l'anno  scolastico 2001/2002 e che non abbiano già aderito
 a precedenti  ricorsi al Tar del Lazio o al Presidente della 
Repubblica ed  intendano inserirsi nelle Graduatorie 
ad esaurimento.
Per partecipare al ricorso, oltre alla documentazione di rito che 
sarà compilata presso la nostra sede di via Paduina, 4, e al 
versamento della quota prevista, gli interessati dovranno
presentare:
1) Copia della carta identità e del codice fiscale;
 2) Copia del diploma magistrale;
 3) Copia della domanda di inserimento nelle Graduatorie
 d’istituto (se presentata). 
Per ogni ulteriore informazione contattare la Segreteria 
 provinciale delle SNALS negli orari di apertura, 
allo 040.370205 
Il termine ultimo per la raccolta delle adesioni
 è fissato al 13 maggio 2015.

lunedì 27 aprile 2015

ELEZIONI CONSIGLIO SUPERIORE PUBBLICA ISTRUZIONE del 28 APRILE 2015

Alla vigilia dello sciopero generale del 5 maggio è importantissimo dimostrare al Governo e a tutte le forze politiche la volontà degli operatori scolastici di voler essere partecipi dei processi di riforma che riguardano l’istruzione e la formazione nel nostro Paese.
La “scuola militante” vuole contribuire a predisporre iniziative che vadano nella giusta direzione, utilizzando l’esperienza non solo di famiglie e studenti, ma anche di coloro che quotidianamente, tra mille difficoltà, hanno fatto in modo che la  scuola pubblica continuasse a svolgere la sua funzione nel miglior modo possibile anche in questi anni di tagli e di carenza di risorse professionali, economiche e strutturali.
Partecipando al voto si colmerà il vuoto, voluto in questi ultimi anni dai vari Governi succedutisi, di lasciare solo la scuola senza un organismo di rappresentanza tecnico-professionale che esprima pareri “obbligatori”,  fornendo quindi contributi concreti e costruttivi al miglioramento delle norme. La volontà del Governo di procedere solo nella scuola (in altri settori organismi similari non solo esistono ma hanno continuato a funzionare senza interruzioni) senza i contributi  e le osservazioni dei rappresentanti tecnico-professionali, quasi fossero voci di disturbo, è dimostrata anche dal DDL “buona scuola” ove si prevede esplicitamente che riforma, decreti  e normative delegate siano approvati senza il parere del CSPI.
Partecipando al voto confermi la volontà degli operatori scolastici di essere attori delle riforme scolastiche e votando le liste dal motto “SNALS-CONFSAL: LA FORZA DELLE TUE IDEE” contribuirai ad eleggere componenti del Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione portatori di principi di libertà e autonomia, non legati ad ideologie di parte.
IL 28 APRILE VOTATE E FATE VOTARE LE LISTE CONTRASSEGNATE DAL MOTTO
SNALS-CONFSAL: LA FORZA DELLE TUE IDEE


venerdì 24 aprile 2015

SCIOPERO 5 MAGGIO 2015

Ad integrazione del contenuto normativo delle schede, si precisano anche alcune situazioni specifiche.

- Il 5 maggio nelle scuole primarie è prevista la somministrazione delle prove INVALSI e molti si chiedono se sia possibile una qualche forma di “precettazione”. L’accordo attuativo della L.146/90 (allegato del CCNL 1998/2001) prevede, per la scuola, che in caso di sciopero il Dirigente individui un contingente per assicurare i c.d.”servizi minimi” (in attuazione dei criteri previsti nel contratto d’istituto ai sensi dell’art. 6 c. 2 lett. l del CCNL/07), ma esclusivamente nei casi definiti nell’accordo.
- Le prove INVALSI non sono comprese tra le prestazioni indispensabili (servizi minimi) e, quindi, nessun docente che intende aderire allo sciopero può essere precettato in nessun modo, né è tenuto a dichiarare in anticipo la propria decisione in merito all’adesione allo sciopero.
- In presenza di tali atti si configura il comportamento antisindacale sanzionabile, ai sensi dell’art 28 della legge n. 300/70.
- In presenza di attività collegiali (obbligatorie) programmate nel piano delle attività nella giornata del 5 maggio (ad esempio il collegio docenti, i consigli di classe, incontri collegiali o individuali con i genitori, ecc…) queste non possono essere spostate a data successiva; anche in questo caso si configurerebbe come comportamento antisindacale tendente a vanificare gli effetti dello sciopero. Ovviamente chi aderisce allo sciopero, trattandosi di sciopero per l’intera giornata, non è tenuto a parteciparvi. Altra cosa è riconvocare, ma successivamente allo sciopero e sempre entro i limiti e con le procedure di cui all’art. 29 del CCNL/07, quella determinata attività, se non si è potuta svolgere per il livello di adesione allo sciopero e ritenuta necessaria. Ovviamente, le ore previste nella giornata dello sciopero vanno computate nei limiti massimi di servizio obbligatori, anche se quella attività non è stato possibile effettuarla.

- Nel caso in cui la scuola abbia programmato attività “non obbligatorie” nella giornata dello sciopero (ad es. visite guidate, gite scolastiche, partecipazione a manifestazioni, ecc…), attività che potrebbero anche avere già impegnato risorse quali acquisto di biglietti del treno, per ingresso ai musei, per noleggio autobus, ticket, ecc… è fatto salvo il diritto individuale di adesione allo sciopero.
SCHEDA UNITARIA MODALITA' 
DI SCIOPERO 
PERSONALE DELLA SCUOLA.




giovedì 23 aprile 2015

SCIOPERO 5 MAGGIO 2015

I sindacati FLC CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola, SNALS-Confsal e GILDA, ritenendo che i provvedimenti proposti dal Governo col DDL di riforma della scuola siano ingiusti e inaccettabili, perché in contrasto con l’esigenza di valorizzare il ruolo della scuola e riconoscerne la funzione decisiva per il rilancio della crescita del nostro Paese, chiamano le lavoratrici e i lavoratori della scuola allo sciopero  per l’intera giornata del 5 maggio 2015.

mercoledì 8 aprile 2015

AUDIZIONE DELLO SNALS-CONFSAL – COMMISSIONE CULTURA E CAMERA E COMMISSIONE ISTRUZIONE SENATO DEL 7 APRILE 2015 DISEGNO DI LEGGE N.2994

Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni legislative vigenti


Si allega il testo.

Elezioni Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione

Il giorno 28 aprile 2015, dalle ore 8 alle ore 15 si svolgeranno in tutte le scuole le elezioni del Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione. Si allega il manifesto elettorale dello SNALS ed una scheda sull’organo.