SEGRETERIA PROVINCIALE DI TRIESTE

via Paduina, 4
34125 Trieste -Tel. 040-370205 Fax. 040-368415

e-mail:friuliveneziagiulia.ts@snals.it

friuliveneziagiulia.trieste@pec.snals.it

mercoledì 3 agosto 2016

INCONTRO AL MIUR CON IL SOTTOSEGRETARIO FARAONE

Le tematiche più rilevanti relative al:
personale ATA 
   nomine in ruolo sul turnover:
al riguardo è stata data rassicurazione che è stato raggiunto con gli altri ministeri competenti l’accordo per procedere alle nomine a partire da settembre 2016 sia per il contingente 2015/16 che per quello 2016/17 per un totale di circa 10.000 nomine, fatto salvo un minimo marginale accantonamento  per la situazione del passaggio del personale delle provincie. Su questo tema non è, però, stata data l’assicurazione, da noi richiesta, che per il contingente di posti relativo all’a.s. 2015/16 si procederà utilizzando le graduatorie vigenti per l’anno di riferimento e che si riconoscerà la decorrenza giuridica dall’ 1/9/15;
consistenza organico di fatto a.s. 2016/17:
su questo aspetto, pur registrando un’apertura di disponibilità rispetto all’incontro di informativa con l’amministrazione, non è stata data  la garanzia di una sostanziale conferma dei posti attualmente funzionanti e che l’amministrazione non emani circolari che, intimorendo i dirigenti scolastici e i direttori regionali, tendano a produrre, come conseguenza, tagli ai posti dell’attuale organico di fatto 2015/2016, già non pienamente sufficienti per garantire il corretto funzionamento e la sicurezza delle singole istituzioni scolastiche;
  emanazione bando di concorso per DSGA:
su questo argomento il sottosegretario ha fornito assicurazioni di una sua emanazione in tempi brevi.
personale docente:
 mobilità:
la delegazione dello SNALS CONFSAL, in piena concordanza con quella delle altre OO.SS, ha denunciato la rilevante quantità di errori e discrasie riscontrate nella pubblicazione dei movimenti pubblicati fino ad ora e segnalati dalle nostre strutture territoriali. Il ripetersi di errori è di tale rilevanza che potrebbe derivare da errata impostazione del programma rispetto a quanto previsto nel CCNI, il che giustifica pienamente la richiesta sindacale di rifacimento delle operazioni nelle fasi in cui sono avvenuti questi errori. Si è anche evidenziato che è stata inviata tempestivamente ampia casistica al riguardo ai dirigenti del MIUR competenti. Il sottosegretario ha negato di essere a conoscenza di quanto denunciato e si è riservato di procedere tempestivamente a verifiche con i dirigenti responsabili delle operazioni. Ovviamente tutte le delegazioni sindacali hanno preannunciato che assumeranno tutte le iniziative possibili per porre rimedio a questa gravissima e inaccettabile situazione.
ü