SEGRETERIA PROVINCIALE DI TRIESTE

via Paduina, 4
34125 Trieste -Tel. 040-370205 Fax. 040-368415

e-mail:friuliveneziagiulia.ts@snals.it

friuliveneziagiulia.trieste@pec.snals.it

mercoledì 20 aprile 2011

LO SNALS-CONFSAL SULLE DICHIARAZIONI DI BERLUSCONI

«LA SCUOLA PUBBLICA EDUCA E FORMA LE NUOVE GENERAZIONI, RIFIUTANDO DI “INCULCARE” VALORI DI ALCUN GENERE»

Ha dichiarato il Segretario Generale dello SNALS-Confsal, Marco Paolo Nigi. «Le nuove dichiarazioni del Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, - ha continuato Nigi - che accusa la scuola pubblica di “inculcare” valori contrari a quelli delle famiglie sono destituite di ogni fondamento».«La scuola pubblica è la scuola di tutti gli italiani che in essa mandano i loro figli nella convinzione che gli insegnanti svolgono la loro attività tenendo presenti i valori fondanti della Costituzione: garantire a tutti i ragazzi l’apprendimento delle conoscenze previste dai programmi, secondo i principi della libertà di insegnamento da parte dei docenti e della libertà di apprendimento da parte degli studenti e delle loro famiglie».«Invece di trascinare la scuola, in modo sbagliato, sulla scena dello scontro politico, - ha proseguito il Segretario Generale - riteniamo più opportuno che il Governo affronti i nodi che ci impediscono oggi di avere una scuola adeguata alle necessità sempre più complesse dei tempi che viviamo».«Occorrono investimenti per migliorarne le strutture e per la valorizzazione di tutto il personale che vi opera. - ha concluso Nigi - Sono queste le richieste che vengono anche dalle famiglie».

giovedì 14 aprile 2011

CORSO DI PREPARAZIONE AL CONCORSO PER DIRIGENTI SCOLASTICI

E’ di prossima emanazione il bando di concorso per complessivi 2.386 posti di dirigente scolastico. Alle prove concorsuali, uniche per tutto il territorio nazionale (due prove scritte e una prova orale), si accede tramite il superamento, con un punteggio non inferiore a 80/100, di una prova preselettiva che consta di una serie di quesiti a risposta multipla. La Confsalform ha già da tempo predisposto un articolato percorso di formazione sulle tematiche oggetto delle prove concorsuali relative alle conoscenze di base e alle competenze professionali finalizzate all'esercizio della funzione dirigenziale, che comprende anche una serie di test ed eventi live (in videoconferenza) finalizzati alle tecniche e modalità di svolgimento delle prove. Il costo dell’intero percorso formativo, per gli iscritti Snals-Confsal è di € 400,00 (IVA compresa), per i non iscritti è di € 720,00 (IVA compresa).Per iscriversi ci si può rivolgere alla nostra Segreteria provinciale o compilare il modulo di richiesta, scaricabile dal sito www.confsalform.it effettuare il bonifico bancario come previsto, ed inviare i due documenti per fax al seguente numero: 06 55342176.

giovedì 7 aprile 2011

CONCORSO A DIRIGENTE SCOLASTICO LA PROVA PRESELETTIVA IL 15 SETTEMBRE

Nel corso dell’incontro al MIUR è stato comunicato che sono stati autorizzati 2386 posti a Dirigente scolastico, invece dei 2871 inizialmente richiesti.Diamo di seguito il presumibile calendario degli adempimenti connessi alla procedura concorsuale:
· pubblicazione bando: entro giugno; · presentazione domande: a partire dal 1° luglio; · data preselezione: 15 settembre; · date prove scritte:31 ottobre – 1° novembre;· correzione prove scritte: entro 20 febbraio 2012;· svolgimento prove orali: entro 10 maggio 2012; · pubblicazione graduatorie di merito: 30 giugno 2012; · nomina in ruolo e inizio periodo di formazione: 1° settembre 2012.
L’Amministrazione ha comunicato altresì che vi è l’orientamento a pubblicare, con congruo anticipo rispetto alla data fissata per la preselezione, una batteria di 4000/5000 quiz predisposti dall’INVALSI e dall’INDIRE.Da detto numero saranno estratte le 100 domande alla quali si risponderà in 60 minuti.Parteciperanno alle prove scritte tutti i candidati che daranno 80 risposte positive (per le risposte negative o non date il punteggio sarà corrispondente a 0).

SCUOLA: SNALS-CONFSAL CHIEDE AL MINISTRO GELMINI UN PROVVEDIMENTO “SALVAPRECARI”

Lo SNALS-Confsal è molto preoccupato per il mancato inserimento nel Milleproroghe, recentemente approvato dal Parlamento, di un provvedimento ‘salvaprecari’ che possa continuare a garantire, dal prossimo 1° settembre, la tutela del personale e la continuità dei progetti in corso attuati d’Intesa tra il MIUR e le Regioni, che hanno stanziato le risorse finanziarie necessarie.Lo SNALS-Confsal ha chiesto al ministro Gelmini di predisporre un provvedimento ‘salvaprecari’, analogo a quello attualmente in atto, da portare quanto prima all’approvazione del Parlamento.L’obiettivo prioritario del sindacato rimane la stabilizzazione di tutti i precari che hanno titolo all’immissione in ruolo, perché inseriti nelle graduatorie a esaurimento; nel frattempo è indispensabile garantire agli interessati la continuità lavorativa che è possibile solo con l’approvazione di uno specifico provvedimento analogo al ‘salvaprecari’ attualmente in vigore.

RETRIBUZIONE DOCENTE “VICARIO”

Come è noto, il Ministero dell’Istruzione ha precisato che per l’anno in corso non sono disponibili specifiche risorse finanziarie ai fini del pagamento delle indennità di funzioni superiori, di direzione e di reggenza.Nell’occasione, peraltro, viene richiamata l’attenzione sulla responsabilità del dirigente in caso di assunzione di impegni di spesa in assenza della necessaria copertura finanziaria. Ne discende che, attualmente, il personale docente ed educativo chiamato all’esercizio delle superiori funzioni in parola non vedrà remunerato il suo maggior impegno.Lo Snals per tutelare gli interessi professionali ed economici dei propri iscritti ha deciso di dare corso ad una class action al fine di porre rimedio alla situazione di stallo venutasi a determinare.Pertanto, in questi giorni è in corso di notifica una diffida con la quale il sindacato chiederà al Ministero dell’Istruzione e dell’Università, al Ministero dell’Economia e delle Finanze ed alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, ognuno per quanto di propria ragione e competenza, di porre in essere tutti gli adempimenti volti a consentire alle istituzioni scolastiche di poter provvedere ai relativi pagamenti.In caso di perdurante inerzia, seguirà la notifica di un ricorso al Tar al quale potranno aderire gratuitamente tutti gli iscritti.Gli interessati, iscritti allo SNALS, potranno rivolgersi al Segretario Provinciale per gli adempimenti previsti dall’azione legale.

mercoledì 6 aprile 2011

Organici scuola primaria nella provincia di Trieste

Il giorno 5 aprile 2011 si è svolto l’incontro di informativa sugli organici provinciali della scuola primaria, a cui è seguito nel pomeriggio l’incontro a livello regionale. Finalmente, come ripetutamente chiesto dal nostro Sindacato, è stata fornita un’informazione distinta per gli organici della scuola con lingua di insegnamento italiana e della scuola con lingua di insegnamento slovena. Ciò, se da una parte permette un’adeguata verifica della tutela della specificità della scuola slovena, dall’ altro evidenzia la effettiva realtà del dimensionamento degli organici provinciali, sgombrando il campo dalle continue accuse di “sforamento” dei parametri nazionali. Ciò appare di estrema importanza sia per gli organici dei docenti che per quelli ATA, vista la particolare conformazione e dislocazione del sistema scolastico sul territorio provinciale. Analoga soddisfazione si è espressa a livello regionale per la separazione dei dati avvenuta per le province di Gorizia e di Udine, dove pure si registra la presenza di scuole con lingua di insegnamento slovena.

Lo SNALS ribadisce la sua posizione favorevole alla separazione dei dati che permette una maggiore tutela del personale operante in entrambe le realtà scolastiche e la verifica della puntuale applicazione del disposto della legge di tutela della Minoranza slovena.

venerdì 1 aprile 2011

CONCORSO A DIRIGENTE SCOLASTICO: IMMINENTE IL BANDO

Il MEF e il MIUR hanno raggiunto l’intesa per l’emanazione del bando di concorso a Dirigente Scolastico per 2300 posti. In previsione dell’imminenza del bando il MIUR ha convocato le organizzazioni sindacali per l’informativa sulla materia, informativa peraltro ripetutamente richiesta dallo SNALS-Confsal congiuntamente alle altre organizzazioni sindacali.