SEGRETERIA PROVINCIALE DI TRIESTE

via Paduina, 4
34125 Trieste -Tel. 040-370205 Fax. 040-368415

e-mail:friuliveneziagiulia.ts@snals.it

friuliveneziagiulia.trieste@pec.snals.it

giovedì 21 ottobre 2021

LEGGE DI BILANCIO 2022 - PER LO SNALS-CONFSAL OCCORRONO PIÙ RISORSE

Comunicato stampa del Segretario Generale Elvira Serafini
 
Le prime notizie sul fronte delle risorse disponibili per i rinnovi contrattuali del pubblico impiego e del Comparto Istruzione e Ricerca non sono incoraggianti. C'è ancora incertezza sugli stessi aumenti, peraltro modesti (circa il 4%, cioè meno di 100 euro lordi, se si sottrae l’indennità di vacanza contrattuale), previsti dal Patto per l’innovazione del lavoro pubblico e la coesione sociale sottoscritto il 10 marzo scorso.
Il personale della scuola viene sempre di più caricato di compiti aggiuntivi e di connesse nuove responsabilità ed ha dimostrato di saper adattare la propria funzione ad ogni circostanza e nelle condizioni più drammatiche, impiegando tempi di lavoro non riconosciuti, non quantificabili e non remunerati.
Ora occorre dire basta!
Le risorse del PNRR vanno impiegate per assicurare stabilmente, attraverso un intervento strutturale sul PIL, retribuzioni dignitose, adeguandole alla media europea e valorizzando tutto il personale, riconoscendo innanzitutto gli impegni che finora non sono stati tradotti nei contratti collettivi.
Senza adeguate assicurazioni sull'incremento delle risorse, lo SNALS-Confsal ritiene che non ci siano le condizioni per avviare alcuna trattativa per il rinnovo contrattuale.
 
 
Roma, 20 ottobre 2021
 
Il Segretario Generale
(Elvira Serafini)

GUIDA OPERATIVA SCUOLA PROTOCOLLO ANTICOVID-19

L’Ufficio Nazionale di Formazione ha realizzato, col contributo importante della nostra Confederazione, la “Guida Operativa per la Scuola” in attuazione del “Protocollo d’intesa per garantire l'avvio dell'anno scolastico nel rispetto delle regole di sicurezza per il contenimento della diffusione di COVID-19” (A.s. 2021/2022).

Inseriamo di seguito il link per leggere ed eventualmente scaricare il suddetto lavoro:

 https://drive.google.com/file/d/1NTwwiajVMAsZBkya_4mPWpC8hjh2KOv3/view


martedì 19 ottobre 2021

EXPO TRAINING 2021 - EVENTO CONFSAL UN POLO UNICO PER LA SICUREZZA

La CONFSAL sarà presente alla manifestazione EXPO TRAINING 2021, presso la fiera di Milano.

L'apertura dei lavori è prevista il 19 ottobre alle ore 9.30, con i rappresentanti delle Istituzioni, la partecipazione del Ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi e del Segretario Generale Angelo Raffaele Margiotta.

Nel pomeriggio, dalle ore 16:00 alle ore 18:00, si svolgerà l'evento UN POLO UNICO PER LA SICUREZZA organizzato da CONFSAL.

Introdurrà e concluderà il dibattito il Segretario Generale Angelo Raffaele Margiotta, assieme ad un panel di relatori di eccellenza del settore (il programma è inserito in area riservata).

Vi invitiamo a seguire la diretta collegandovi al seguente link:

https://www.youtube.com/watch?v=f44fQOjGrs4

EVENTO CONFSAL POLO UNICO PER LA SICUREZZA ore 16:00

 L’evento è disponibile sulle seguenti pagine social:

Youtube: www.youtube.com/user/confsalVideo

Facebook: www.facebook.com/ConfsalNet

Web: www.confsal.it

GREEN PASS SCUOLA, LO SNALS CONTRO LA NUOVA NOTA MINISTERIALE: “COSÌ SI PENALIZZANO I LAVORATORI CHE NON SI SONO SOTTOPOSTI AL VACCINO”

 Il Ministero dell’Istruzione ha emanato la nota 1534 del 15 ottobre con chiarimenti sul Green Pass per docenti e ATA.

Le due principali novità sono:

1.   dal quinto giorno di assenza ingiustificata, il dipendente è sospeso senza retribuzione e potrà rientrare a due condizioni: dovrà ottenere la certificazione verde e attendere la scadenza del contratto di supplenza stipulato con il sostituto.

2.     Vengono eliminate le sanzioni amministrative a carico del personale scolastico sprovvisto di certificazione verde.

Il punto 1 prevede che chi è sospeso a causa della mancanza del Green Pass non potrà rientrare prima del termine della supplenza assegnata al sostituto. In questo periodo, resterà senza retribuzione. Ciò, anche se è pronto ad esibire la certificazione verde.

Il Ministero penalizza ulteriormente i lavoratori che per scelta o necessità personali non si sono sottoposti a vaccino anti COVID.

Il sindacato è pronto a tutelare nelle sedi opportune i lavoratori che saranno ingiustamente privati della possibilità di rientro in servizio anche dopo il conseguimento della certificazione verde.

venerdì 8 ottobre 2021

FAQ MINISTERO

 Certificazioni verdi - faq. 

SCHEDE Lavoratori fragili, test salivari e green pass.

Lavoratori fragili, test salivari e certificazioni verdi.

Apri.

martedì 5 ottobre 2021

Nuova pagina Facebook

 E' on line la pagina facebook "Segreteria Provinciale Snals di Trieste". 

Vi invitiamo a cliccare "Mi piace" per essere informati ed aggiornati sul mondo della scuola e sulle iniziative del Sindacato. 

lunedì 4 ottobre 2021

CESSAZIONI DAL SERVIZIO DEL PERSONALE SCOLASTICO DAL 1° SETTEMBRE 2022, SCADENZA PRESENTAZIONE DOMANDE 31 OTTOBRE P.V.

Pubblicato il Decreto Ministeriale e la circolare relativa alle cessazioni dal 

servizio del personale scolastico dal 1° settembre 2022, la data di scadenza 

per la presentazione delle domande è stata fissata al 31 ottobre p.v.

Per assistenza e consulenza agli iscritti telefonare per fissare un 

appuntamento al numero: 

040370205.




giovedì 30 settembre 2021

Anno scolastico 2021/2022 – Istruzioni e indicazioni operative in materia di supplenze al personale docente segnalatosi con “messa a disposizione” (MAD).

Con nota prot. 29502 del 27.9 u.s. il Ministero dell'Istruzione ha comunicato che per far fronte alla perdurante emergenza sanitaria e al fine di consentire alle scuole di attribuire le cattedre o le ore ancora disponibili, è possibile in via eccezionale, limitatamente all'anno scolastico in corso, procedere alla nomina del personale docente messosi a disposizione anche se incluso in GPS o in graduatorie di istituto di altre province.                                                                                                La nomina dell'aspirante messosi a disposizione può essere disposta esclusivamente dopo l’effettiva conclusione delle operazioni di nomina dalle GPS nell’ambito territoriale di riferimento e in quello nel quale è incluso lo stesso aspirante. È necessario altresì che siano esaurite le graduatorie di istituto della scuola interessata e delle scuole viciniori.

WEBINAR DI FORMAZIONE SULLA CITTADINANZA DIGITALE

 Venerdì 1° ottobre, dalle ore 15.30 alle 18.30, si terrà il webinar “Opportunità e sfide della cittadinanza digitale”, organizzato dalla Sottosegretaria Barbara Floridia del MI, durante il quale i relatori risponderanno a domande sul tema della cittadinanza digitale.

Alla pagina del MI https://www.miur.gov.it/web/guest/-/scuola-venerdi-1-ottobre-il-webinar-opportunita-e-sfide-della-cittadinanza-digitale- è possibile leggere il comunicato e conoscere le istruzioni per partecipare.

 

lunedì 27 settembre 2021

LAVORI GRAVOSI. VA ESTESO IL RICONOSCIMENTO A TUTTO IL PERSONALE DELLA SCUOLA

La commissione di studio per l’individuazione dei lavori gravosi ha esteso a 203 le mansioni gravose; i lavoratori che le svolgono potrebbero beneficiare di anticipi per il collocamento a riposo nell’ambito delle norme che saranno inserite nella prossima legge finanziaria.

Nelle nuove mansioni riconosciute come gravose dovrebbero rientrare anche le maestre e i maestri delle scuole primarie, che andrebbero ad aggiungersi agli insegnanti delle scuole dell'infanzia e agli educatori degli asili nido già presenti nell'elenco delle attuali 15 categorie.
Lo Snals-Confsal considera positivamente i risultati dello studio svolto dalla Commissione.
Nello stesso tempo ritiene che anche i docenti degli altri ordini e gradi di scuola dovrebbero essere ricompresi nei lavoratori con attività gravose, anche in relazione alle mutate condizioni di svolgimento della professione docente, sempre più esposta a stress derivanti anche dall’uso delle nuove tecnologie con tutti i rischi connessi.
Lo Snals-Confsal si impegnerà a proporre gli opportuni emendamenti alla legge finanziaria affinché tutto il personale della scuola trovi il giusto riconoscimento della gravosità del lavoro svolto nei diversi percorsi formativi dei cicli di studio.

giovedì 23 settembre 2021

Supplenze 2021 da GPS: come sono state assegnate

Il sistema Ministeriale ha seguito rigorosamente l’ordine espresso nella domanda dal candidato: la corretta compilazione era fondamentale.

Dunque se nella prima preferenza è stata inserita scuola, comune o distretto indicando con flag e, in contemporanea, come tipologia di contratto il 31 agosto, il 30 giugno e anche lo spezzone, laddove proprio nella prima opzione il sistema abbia disponibile uno spezzone e null’altro, questo è stato assegnato al candidato senza neanche passare alla seconda preferenza e senza controllare se lì fosse presente un 31 agosto, pur se selezionato dal candidato.

Questo, quindi, comporta che se un candidato voleva dare precedenza alla tipologia di contratto, magari prima preferendo i contratti annuali al 31 agosto, doveva compilare la domanda in modo “mirato”, flaggando solo l’opzione del contratto annuale e solo dopo le varie preferenze espresse per l’annuale, indicate una di seguito all’altra, andare a ridichiarare quelle stesse sedi o comuni o distretti con la selezione solo sul 30 giugno e solo successivamente, e se effettivamente voluta, l’opzione spezzone.

Ecco spiegata la possibilità di esprimere fino a 150 preferenze.

Importante segnalare che se il candidato non ha consapevolmente scelto gli spezzoni, nel momento in cui il sistema, arrivato alla sua posizione di graduatoria, avesse disponibili solo spezzoni lo stesso è considerato rinunciatario e anche in seconda convocazione, per sopravvenute disponibilità, lo stesso non è stato convocato.

lunedì 20 settembre 2021

Abbiamo il piacere di informarVi che sono in distribuzione, presso la nostra sede di Via Paduina 4,  le nuove agende anno scolastico 2021/22 offerte da questa Segreteria.                                                                                Potete passare a ritirare una copia dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 ed il lunedì e mercoledì dalle 17 alle 19.

 

giovedì 16 settembre 2021

FORMAZIONE OBBLIGATORIA INSEGNANTI NON SPECIALIZZATI SU SOSTEGNO: NO A OBBLIGO SENZA CONFRONTO SINDACALE

Il Ministero dell’Istruzione, lo scorso 6 settembre, ha emanato la Nota 27622 della Direzione Generale del Personale e della Direzione Generale per lo Studente, con le indicazioni per lo svolgimento delle attività formative obbligatorie rivolte ai docenti non specializzati impegnati nelle classi con studenti con disabilità.

La nota è stata emanata nell’assoluto disprezzo delle norme contrattuali, senza informazione né confronto con le organizzazioni sindacali.

Nessuna limitazione dei diritti sanciti dal contratto può essere introdotta per via amministrativa, è pertanto urgente un chiarimento sulla procedura seguita e sul carattere obbligatorio delle attività.

Gli obblighi hanno l’unico riferimento nel contratto, che prevede un massimo di 80 ore per attività funzionali all’insegnamento. Oltre tale limite per lo SNALS-Confsal non può trovare posto alcuna iniziativa che comporti un allungamento del tempo di lavoro del personale della scuola.


IL TAR ANNULLA IL DECRETO SU PEI E LINEE GUIDA. SCUOLE NEL CAOS. LO SNALS-CONFSAL CHIEDE URGENTE INTERVENTO DEL MINISTERO

 Il TAR del Lazio ha annullato il decreto Interministeriale (Istruzione ed Economia) numero 182 del 2020 recante l’adozione del modello nazionale di PEI, delle correlate Linee guida e delle modalità di assegnazione del sostegno agli alunni con disabilità. Il ricorso era stato presentato da alcune Associazioni di genitori e docenti di sostegno.

Il giudice amministrativo ha ritenuto che l’adozione del nuovo modello di PEI e delle Linee Guida sarebbe dovuta essere oggetto di un regolamento e non di un decreto. Il TAR ha osservato anche che l’esonero degli alunni disabili da alcune discipline presenta caratteri discriminatori. Tra l’altro la redazione del nuovo PEI, in mancanza di Linee guida, rende difficile garantire equità e trasparenza nell’assegnazione delle ore di sostegno.

La decisione del TAR metterà le scuole e i dirigenti scolastici in una situazione di ulteriore incertezza, anche perché entro il 31 ottobre era prevista la presentazione del PEI da parte di ciascuna scuola.

Lo Snals-Confsal chiede che il Ministero fornisca indicazioni provvisorie alle scuole, indipendentemente da eventuali richieste di sospensive che saranno presentate.

L'attuazione delle norme previste dal D.lgs. 66/2017 avrebbe richiesto una fase di sperimentazione, dopo la quale, con la partecipazione di tutti i soggetti coinvolti e le parti sociali, si sarebbe potuta condividere una regolamentazione più aderente ai bisogni degli alunni disabili e alle esigenze delle scuole autonome.

martedì 14 settembre 2021

NOMINE GPS E GREEN PASS: LA FRETTA NON GIOVA ALLA RIPARTENZA DELLA SCUOLA

 Gli uffici scolastici territoriali hanno avviato, e in molti casi concluso, le operazioni delle nomine annuali e fino al termine delle attività didattiche attraverso la procedura informatizzata del Ministero.

Ci pervengono segnalazioni di errori nell’assegnazione delle cattedre e dei posti di sostegno.

I problemi riscontrati sono riconducibili alle nuove disponibilità successive alle nomine, per effetto di rinunce alle immissioni in ruolo o per mancanza dei titoli di accesso, che non sono state acquisite tempestivamente dal sistema informatico per la prima fase di attribuzione degli incarichi. Ciò ha generato l’attribuzione di sedi più favorevoli a chi si trovava in posizioni meno alte nelle graduatorie, in contrasto con l’OM 60/2020 e in particolare con l’art 12, comma 2 che prescrive l’aggiornamento costante dei dati e la pubblicazione quotidiana delle operazioni.

Il Ministero, sordo agli appelli dello SNALS-Confsal e degli altri Sindacati, ha proceduto con fretta per dimostrare la conclusione delle operazioni prima dell’inizio delle lezioni, a scapito però della trasparenza e dell’equità. Gli errori nelle nomine genereranno ricorsi che comporteranno revoche e riassegnazioni, con grave danno per i precari e per gli alunni.

Lo SNALS-Confsal ritiene opportuno, nelle province coinvolte negli errori, che si sospendano e si ripetano le operazioni di attribuzione delle supplenze. Lo SNALS-Confsal continuerà a supportare i precari nella presentazione dei reclami a garanzia dei loro diritti.

La stessa fretta è stata adottata nell’estensione del Green Pass ai genitori che accedono alle “strutture” scolastiche. Oltre a generare altre operazioni di verifica, determinerà code e assembramenti all’esterno delle scuole con rischi di aumento del contagio.

Per lo SNALS-Confsal l’estensione del GP ai genitori si rivelerà una norma inutile, anche perché milioni di alunni, che restano nelle aule per diverse ore, ne sono esentati.

 

lunedì 13 settembre 2021

RICORSO OBBLIGO GREEN PASS

 L’attuazione del green pass nella scuola sta creando il caos.

Al fine di offrire tutela a tutti coloro che per diversi motivi non hanno aderito alla campagna vaccinale nel pieno rispetto dei diritti e delle libertà costituzionali, l'Ufficio Legale ha avviato la raccolta delle adesioni per il ricorso giurisdizionale da presentare innanzi al TAR Lazio avverso l’obbligo di esibire il green pass previsto dall’art. 1, comma 6 del decreto legge n. 111/2021.
Scopo dell’azione legale è quello di far dichiarare illegittimo l’obbligo di esibizione del green pass poiché in contrasto con l’arti. 3 comma 2 della Costituzione  con il regolamento UE n. 953/2021.
L’adesione al ricorso dovrà avvenire esclusivamente tramite le Segreterie Provinciali di appartenenza.
 
Visti i tempi stretti si prega di compilare la scheda di adesione entro MERCOLEDI’ 15 SETTEMBRE al seguente link:
 
 
Il ricorso è gratuito per gli iscritti.

venerdì 10 settembre 2021

ANNO SCOLASTICO 2021-2022: BUON INIZIO!

A tutto il personale scolastico: dirigenti, docenti, ATA.

Con il primo di settembre è iniziato il nuovo anno scolastico, ma è con il giorno 13 che nelle nostre scuole la vita riprende a pieno ritmo, con il ritorno delle classi e l'avvio delle attività didattiche finalmente in presenza.

E’ un ritorno che lascia alle spalle un biennio tormentato, soprattutto a causa della didattica a distanza, mortificante sia sul piano degli apprendimenti che su quello delle relazioni umane, con enormi difficoltà organizzative che hanno coinvolto, in modi diversi, il personale di tutti i profili professionali in ogni istituto.

Sembra aprirsi ora una fase nuova, piena di speranza, ma dagli sviluppi ancora incerti, non priva di problemi e di timori, poiché il Covid, con le sue mutazioni, non è debellato.

Il nuovo anno scolastico presenterà nuove sfide quotidiane che il personale scolastico saprà affrontare con la responsabilità che lo distingue, nella consapevolezza e nell'assolvimento dei propri doveri e nell'esigenza del rispetto dei  diritti e delle prerogative di tutti.

Presto saranno avviate le contrattazioni d'istituto, che riguarderanno non soltanto l'annuale parte economica, ma anche il rinnovo triennale della parte normativa. Sarà anche l'anno del rinnovo del contratto nazionale scaduto nel 2018 e si dovrà procedere, nella prossima primavera, alle elezioni delle RSU, rinviate lo scorso anno a causa del Covid.

Lo SNALS-ConfSAL sara' attivamente presente ai tavoli negoziali e a tutti gli appuntamenti nazionali, territoriali e d'istituto, per difendere, sostenere e promuovere gli specifici interessi e diritti di tutto il personale scolastico e per il progresso delle condizioni lavorative e retributive.

La Segreteria provinciale dello SNALS di Trieste è quotidianamente a disposizione per ogni forma di assistenza  richiesta e augura a tutti, dirigenti, docenti e ATA, un anno scolastico sereno e soddisfacente.

Un augurio speciale va a coloro che nel proprio compito, ruolo, profilo o sede assumono servizio per la prima volta, a tempo indeterminato o determinato, nell'anno scolastico appena iniziato.

 

 

 

 

 

 

mercoledì 8 settembre 2021

Avvio anno scolastico e nomine supplenti da graduatorie GPS

Sul Piccolo dell'8 settembre, si legge un articolo dal titolo Scuola pieno organico a Trieste e Gorizia Al lavoro 700 supplenti. Quindi subito tutti in classe a orario pieno: sicuramente una conquista rispetto al passato quando l'anno scolastico iniziava e proseguiva per settimane con orari provvisori e ridotti. Non possiamo che rallegrarci per le rassicurazioni che provengono dai vertici istituzionali del comparto istruzione. Speriamo quindi che queste dichiarazioni possano essere confermate dai fatti al suono delle prime campanelle che daranno l'avvio alle lezioni del nuovo anno scolastico in tutte le scuole, finalmente in presenza . A monte va riconosciuto il prezioso lavoro e il grande impegno del personale, da troppo tempo in carenza di organico, che opera presso l'Ufficio scolastico.  Resta però il fatto che molti aspiranti supplenti sono rimasti delusi dalle assegnazioni ricevute, non coerenti con le preferenze espresse al momento dell'inserimento della domanda tramite il nuovo sistema informatico. Alcuni addirittura non hanno avuto il posto, bypassati dall'algoritmo che l'ha assegnato ad altri indietro di decine o addirittura centinaia di posti in graduatoria. E' difficile dire, caso per caso, quale sia la causa di tali macroscopiche situazioni: in alcuni casi certo può trattarsi di errori nella compilazione della domanda, ma sono tanti e quindi è legittimo almeno sospettare anche che il programma informatico, il complesso algoritmo, presenti delle incongruenze nella sua impostazione, tali da ledere diritti oggettivi e soggettivi degli aspiranti. Il problema si è presentato non solo a Trieste, ma in tutta la Penisola, tanto che i sindacati chiedono un incontro chiarificatore al ministero. Secondo il sindacato dei lavoratori della scuola SNALS-Confsal, le segnalazioni e i reclami arrivati all'Ufficio scolastico di Trieste non possono essere liquidati con le dichiarazioni della Direttrice generale dell'Ufficio scolastico, riportate dal TG regionale, secondo la quale non ci sono stati errori nell'assegnazione delle cattedre e i rappresentanti sindacali non sono in grado di capire l'incrocio tra domanda e offerta secondo questa procedura. Buon senso e correttezza vorrebbero che chi ricopre ruoli istituzionali verifichi i casi segnalati e fornisca risposte rispettose, adeguate e puntuali, invece di proferire esternazioni frettolose e offensive verso chi si pone a fianco dei lavoratori nella tutela dei loro diritti e posizioni. Tutto ciò anche per garantire certezza e continuità nel servizio istituzionale a vantaggio di alunni e famiglie.

 

mercoledì 25 agosto 2021

ORARIO ASSISTENZA CONSULENZA PERIODO ESTIVO

 LUNEDI' E MERCOLEDI' DALLE 17 ALLE 19

 MARTEDI' E GIOVEDI' DALLE 09 ALLE 12.

lunedì 23 agosto 2021

OBBLIGO GREEN PASS SCUOLA, SERAFINI (SNALS): “UNA NORMA UNILATERALE CHE AUMENTA I PROBLEMI PER L’AVVIO DELL’ANNO SCOLASTICO”

 Il sindacato Snals Confsal boccia il decreto green pass pubblicato già in Gazzetta Ufficiale e che prevede l’obbligo di certificazione per il personale scolastico.

L’avvio dell’anno scolastico è alle porte”, commenta il Segretario Generale dello Snals, Elvira Serafini, “ e i problemi da affrontare per il suo avvio regolare ed in sicurezza , anziché diminuire, aumentano. L’introduzione del Green pass, la cosiddetta certificazione verde, decisa dal Governo con un atto unilaterale, ha sollevato un’ingiusta attenzione mediatica sugli operatori della scuola che, non dimentichiamolo, sono stati i primi a chiedere e ad invocare la somministrazione del vaccino, pur non essendo compresi, fino a poco tempo fa, nelle categorie prioritarie. Se oggi il 90% del personale scolastico è già vaccinato lo dobbiamo proprio al senso di responsabilità che gli operatori della scuola hanno dimostrato di avere“.

“ Un tema delicato, come quello che attiene alle scelte da operare per la tutela della salute pubblica, richiedeva la massima cautela e, quindi, l’ascolto delle parti sociali“, afferma la Serafini. “La scorsa settimana”, continua, “il Segretario Generale della CONFSAL, Angelo Raffaele Margiotta, ha scritto al Presidente Draghi, in merito alla obbligatorietà dell’obbligo vaccinale, ha chiesto di prevedere misure in grado di contemperare la scelta del lavoratore in merito alla vaccinazione col diritto alla salute della comunità di lavoro di cui egli fa parte. Ha fatto, esplicitamente, rilevare, altresì, la necessità di affrontare il tema in questione con equilibrio, senza l’assunzione di decisioni unilaterali, per potere giungere ad un’intesa ponderata e condivisa.”

Questo, purtroppo, non è avvenuto ed oggi ci ritroviamo addirittura con una norma che prevede anche una grande penalizzazione per eventuali assenze considerate ingiustificate, fino alla sospensione del rapporto di lavoro e la conseguente perdita della retribuzione e di ogni altro compenso o emolumento. Fra l’altro quali risposte dà il Governo rispetto al problema molto più grave della contagiosità della popolazione studentesca, che, numericamente, popola il 90% degli spazi disponibili per la didattica? Nessuna! Lo Snals chiede al Governo il tampone salivare gratuito, secondo le previste indicazioni del ministero della salute, perché, in una fase emergenziale, il suo costo non deve gravare sul singolo lavoratore della scuola“.

Infine, ricordiamo le altre urgenze e priorità: eliminazione delle classi pollaio, distanziamento previsto dalle norme di sicurezza, aumento dell’organico covid, aerazione degli ambienti con idonei condizionatori, trasporti. Lo Snals e la Confsal, alla luce dei provvedimenti emanati dal Governo e della persistenza delle criticità richiamate, porrà in essere ogni iniziativa utile a salvaguardare e tutelare i lavoratori della scuola“, conclude Serafini.

mercoledì 14 luglio 2021

DL SOSTEGNI BIS: POCHE LUCI E MOLTE INCERTEZZE

Il testo del decreto legge Sostegni bis, in discussione alla Camera dei Deputati, presenta negli ultimi emendamenti approvati alcuni spiragli positivi per la scuola. Valutiamo con favore l’abrogazione della norma sulla non ripetibilità dei concorsi per coloro che non superano le relative prove. Positiva anche la previsione del mantenimento dell’organico straordinario, sia pure con tutte le limitazioni del decorso anno scolastico che pongono in mano agli UAT la potestà di attivazione dei relativi posti. Molti dubbi, invece, sul futuro del reclutamento dei docenti, affidato a nuovi concorsi ordinari svolti con le medesime procedure di quelli relativi alle discipline STEM, che si sono rivelate del tutto inadeguate ed insufficienti a garantire la copertura degli stessi posti messi a bando. Non vorremmo che si creassero disparità di trattamento tra i candidati delle procedure ordinarie e quelli interessati dalle procedure assunzionali previste in via straordinaria per il prossimo anno scolastico. Per lo Snals-Confsal resta imprescindibile, per la continuità didattica e per la soluzione del problema del precariato, il reclutamento veloce dalla prima e dalla seconda fascia delle GPS, con un percorso formativo di elevata qualità scientifica seguito da un esame finale rigoroso per tutti i docenti che vantano indiscutibili diritti ad un posto di lavoro a tempo indeterminato. Per giungere a soluzioni positive occorre la ripresa del confronto, a partire dagli accordi presenti nel Patto per la Scuola. Senza la ripresa concreta del dialogo con i Sindacati ci si avvierà ad una inevitabile mobilitazione del personale precario e di tutta la comunità educante.

lunedì 21 giugno 2021

PERSONALE ATA - Graduatorie 24 mesi, scelta scuole allegato G

 Dal 18 giugno al 9 luglio coloro che entro il 14 maggio hanno presentato istanza per le graduatorie ATA 24 mesi, possono compilare l’allegato G per la scelta sedi. L’allegato G si compila in modalità telematica, come spiegato dalla nota ministeriale del 31 marzo 2021. I termini della trasmissione on-line del modello G sono contestuali su tutto il territorio nazionale

martedì 15 giugno 2021

Assegnazioni provvisorie e utilizzazioni docenti

 Assegnazioni provvisorie e utilizzazioni del personale docente per l’anno scolastico 2021/22: sarà possibile presentare la domanda su Istanze online da oggi 15 giugno al 5 luglio 2021. La nota del Ministero con il riepilogo delle novità più importanti, sia per i requisiti che per l’accesso alla piattaforma.

venerdì 11 giugno 2021

XII CONGRESSO NAZIONALE S.N.A.L.S. 28-29-30 giugno 2021

 Per decisione assunta dal Consiglio Nazionale dello SNALS nella sua recente riunione,  il XII Congresso del nostro sindacato viene anticipato rispetto alla scadenza statutaria ed è  stato indetto per i giorni 28, 29, 30 giugno 2021.

 Il Congresso sarà centrato sul seguente tema: “L''impegno dello SNALS.ConfSAL per la rinascita del Paese, per il futuro delle giovani generazioni. Riforme, risorse, valorizzazione del personale della scuola, dell'AFAM, dell'Università e della Ricerca.

L'attuale impegno politico-sindacale dello SNALS è ben delineato nella Relazione del  Segretario Generale Elvira Serafini al Consiglio Nazionale e nella Mozione finale approvata dallo stesso organo.

 Il Congresso Nazionale, con il rinnovo degli organi statutari, è anticipato dal rinnovo degli organi Provinciale e Regionale.

Le procedure elettorali si svolgeranno in forma semplificata, come imposto dalla pandemia in atto che ha altresì richiesto la modifica del Regolamento Congressuale.

Le liste dei candidati per gli organi provinciali (Consiglio Direttivo, Collegio dei Sindaci, Collegio dei Probi Viri, Consulte di settore, Delegati al Congresso Nazionale e Regionale), predisposte della Segreteria, saranno pubblicate all'Albo, a cura della  Commissione elettorale, presso la nostra sede di via Paduina 4.

Poiché si tratta di lista unica per ciascun organo, il giorno 15 la Commissione elettorale procederà direttamente alla proclamazione degli eletti.

venerdì 28 maggio 2021

Decreto Sostegni bis del 25 maggio 2021 inaccettabile per lo SNALS

 Il DL n. 73 del 25 maggio 2021 al titolo VI - GIOVANI, SCUOLA E RICERCA – con gli articoli 58 e 59 introduce misure per la Scuola che stravolgono lo stato giuridico dei docenti e inaccettabili incursioni nella disciplina dei rapporti di lavoro, che è materia contrattuale.

In fase di conversione in legge del decreto lo Snals- Confsal, già mobilitato, proporrà innovazioni, integrazioni , modifiche e cancellazioni per cui la versione definitiva potrà essere diversa.

I nostri obiettivi sono:

incrementare gli organici dei docenti ed Ata e ridurre gli alunni per classe, stabilizzare il precariato (docenti, personale ATA, facenti funzione DSGA), rispettare i ruoli della contrattazione, per scongiurare qualsiasi tentativo di incrementare l’orario di servizio dei docenti, togliere ogni tipo di vincolo sulla mobilità, garantire sicurezza nelle scuola con la riduzione del numero degli alunni per classe e reperire nuovi spazi.

Cosa c’è nei provvedimenti per la Scuola nel decreto Sostegni bis che lo SNALS-ConfSAL respinge.

 1. Aumenta l’orario di servizio e il carico di lavoro dei docenti (art. 58, co.1, lett a-c)

E’ previsto “che a partire dal 1° settembre 2021 e fino all’inizio delle lezioni siano attivati, quale attività didattica ordinaria, l’eventuale integrazione e il rafforzamento degli apprendimenti, senza nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica”.

L’obiettivo è obbligare gli insegnanti a svolgere i “corsi di recuperoe le attività concernenti PIA e PAI senza compensi aggiuntivi, in aperta violazione delle norme contrattuali vigenti.

 2. Ulteriori vincoli per la mobilità docenti (art. 58, co.2 – lett f)

E’ introdotta una misura ancora più penalizzante rispetto alle disposizioni vigenti. Il vincolo di mobilità triennale si applica non soltanto se con la domanda di trasferimento si è soddisfatti in una delle preferenze analitiche espresse (scuola), ma anche se si ottiene il movimento in una qualunque sede della provincia chiesta. Quanto meno la norma va chiarita ma soprattutto non può essere introdotta con un decreto.

 3. Piano di reclutamento (art. 59, co. 4-9)

a) Le assunzioni in ruolo del personale docente a.s. 2021/22 della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria (primo e secondo grado) avverranno su posti vacanti e disponibili da:

• GAE; • concorso 2016; • concorso 2018; • concorso straordinario 2020 di per la scuola secondaria di primo e secondo grado. Inoltre, il decreto sostegni-bis ha previsto immissioni in ruolo anche per i precari con tre annualità di servizio (curiosamente “oltre l’anno in corso” – sono 3 o sono 4?) negli ultimi dieci anni inseriti nelle GSP di 1^ fascia. Sul ruolo da GPS sono già emerse molte criticità e tanti dubbi da chiarire. Per tutto il piano di reclutamento, nella migliore delle ipotesi si tratta di 85/90.000 posti da coprire. Mancano tutti quei posti di organico di fatto che, in quanto tali, non possono essere disponibili per le immissioni in ruolo. L’unificazione tra OD e OF e la determinazione degli organici secondo nuovi parametri sono alcune delle richieste che lo Snals Confsal ha sempre avanzato.

 b) Nuovi concorsi ordinari (art. 59, co 13, lett. d)

Una norma desta particolare preoccupazione: chi non supera un concorso viene escluso dalla partecipazione al concorso successivo per la stessa classe di concorso, ad eccezione del concorso “smart” per le materie STEM (A020, A026, A027, A041). La norma è inaccettabile, paradossale e non può non essere cambiata in sede di conversione in legge. 

 

 

 

 


 

mercoledì 26 maggio 2021

Mobilità ATA 2021/22, proroga pubblicazione movimenti al 25 giugno

 Per consentire sia alle scuole che al personale di procedere con le operazioni di mobilità vengono quindi prorogati i termini:

  • dal 21 maggio 2021 al 7 giugno 2021 per la comunicazione al SIDI delle domande di mobilità e dei posti disponibili
  • dall’11 giugno 2021 al 25 giugno 2021 per la pubblicazione dei movimenti

giovedì 20 maggio 2021

URGENTE PIANO SCUOLA ESTATE 2021

 La Sede dello  SNALS di Treviso organizza un’attività di formazione in videoconferenza concernente il Piano scuola estate 2021 

VENERDI 21 MAGGIO 2021 ALLE ORE 18

Si ringrazia la Segreteria SNALS di Treviso che invita a collegarsi anche gli iscritti di Trieste al seguente link:

https://meet.google.com/aej-shsr-cgb


 

lunedì 3 maggio 2021

SNALS-CONFSAL: URGONO RISPOSTE URGENTI PER IL REGOLARE AVVIO DELL’ANNO SCOLASTICO – COMUNICATO

 


 Siamo lontani da un regolare avvio dell’anno scolastico e la strada sarà sempre più in salita se dal Ministero non arriveranno presto soluzioni e prospettive concrete per le esigenze della scuola. Per lo Snals-Confsal non può non preoccupare la prospettiva di arrivare a settembre con 100.000 cattedre e circa 30.000 posti sul sostegno da coprire e con le graduatorie provinciali per le supplenze non ancora corrette, mentre rimane inascoltata la nostra richiesta di avviare una procedura uniforme per la revisione delle GPS da affidare agli Uffici Territoriali per non gravare ulteriormente le segreterie scolastiche.

Siamo ancora in attesa sia dell’avvio della fase abilitante del concorso straordinario, con la precisa indicazione delle tipologie di prove, sia della rapida soluzione al problema della stabilizzazione dei precari con tre anni di servizio.

E’ dello Snals-Confsal la proposta di una procedura semplificata di reclutamento per titoli e servizi con anno di formazione e prova finale, recuperando, valorizzandone i relativi titoli, anche coloro che, come i dottori di ricerca, possono offrire al sistema istruzione e alla didattica le competenze acquisite nelle esperienze scientifiche svolte in campo universitario.

Anche sulla drammatica situazione dei posti di sostegno lo Snals-Confsal chiede si trovi una soluzione definitiva, incrementando i posti del VI Ciclo TFA, rispetto ai previsti 6000 del tutto insufficienti, avviando alla formazione gli idonei del V Ciclo TFA e auspicando che si proceda con il reclutamento di coloro che sono già in possesso del titolo di specializzazione.

Lo Snals-Confsal continuerà a battersi, altresì, per consentire i movimenti annuali ai docenti bloccati dai vicoli di permanenza nella sede di assegnazione.

Lo Snals-Confsal chiede, infine, alla luce della attuale curva pandemica aggravata dalla diffusione di nuove varianti non del tutto contenibili, risposte serie ed immediate sulla gestione dell’emergenza, sui nuovi protocolli da predisporre prima dell’avvio del nuovo anno scolastico e sulle numerose criticità ancora irrisolte: adeguati ed efficaci impianti di aerazione nelle scuole, spazi, trasporti, dispositivi di protezione, tracciamenti, vaccinazioni.

 

Su queste proposte concrete chiediamo che il Ministero finalmente si esprima.

 

Siamo convinti che le nostre proposte siano le uniche in grado di consentire la copertura dei posti e delle cattedre, nel rispetto di tutte le graduatorie vigenti.

venerdì 30 aprile 2021

 



mercoledì 28 aprile 2021

1° MAGGIO CONFSAL: GIORNATA DEL LAVORO PER LA RIPRESA E LA RINASCITA



L’evento “Giornata del lavoro per la Ripresa e la Rinascita” si avvicina!

 

Ti ricordiamo di collegarti sabato 1° Maggio alle ore 10:00 al seguente link per la diretta Facebook https://fb.me/e/2u10fB780


Se non sei su Facebook puoi seguire l’evento sul sito www.confsal.it.

 

Il segretario Generale Angelo Raffaele Margiotta sarà in collegamento da Piazza del Plebiscito di Napoli per celebrare insieme a tutti noi la Giornata del Lavoro.

 

 

La Confsal ti aspetta!

 

venerdì 23 aprile 2021

GRADUATORIA ATA 24 MESI

Aperta su Istanze online dal sito del Ministero la piattaforma per la presentazione della domanda (primo inserimento o aggiornamento). Sarà possibile compilare la domanda fino al 14 maggio 2021, esclusivamente online.

Si tratta della prima fascia, la graduatoria permanente da cui annualmente vengono effettuate le immissioni in ruolo.

L’utente che si iscrive per la prima volta nelle graduatorie permanenti ATA 24 mesi deve dichiarare tutti i titoli e tutti i servizi.

L’utente che aggiorna una graduatoria in cui era già presente lo scorso anno deve inserire solo i titoli e i servizi non precedentemente dichiarati.

Leggi la guida alla compilazione della domanda. 

mercoledì 14 aprile 2021

RIAMMISSIONE IN SERVIZIO DEI LAVORATORI DOPO ASSENZA PER MALATTIA COVID-19 CORRELATA

 Il Ministero della Salute  ha pubblicato la circolare prot. 15127 del12/04/2021, avente per oggetto: “Indicazioni per la riammissione in servizio dei lavoratori dopo assenza per malattia Covid-19 correlata”  con la quale fornisce le diverse indicazioni per la riammissione in servizio dei lavoratori assenti per malattia Covid-19 nei casi di:

      positività con sintomi gravi e ricovero;

      positività sintomatica;

      positività asintomatica;

      positività a lungo termine;

      contatto stretto asintomatico.

martedì 30 marzo 2021

MOBILITA' 2021-2022

 Per il personale docente le domande potranno essere effettuate da oggi, 29 marzo, al 13 aprile 2021, i movimenti saranno pubblicati il 7 giugno 2021.

Per il personale ATA, le domande potranno essere effettuate da oggi, 29 marzo, al 15 aprile 2021, a pubblicazione dei movimenti è fissata per l’11 giugno 2021.

Ordinanza sulla mobilità personale docente, educativo ed ATA per l’anno scolastico 2021/22


ASSISTENZA E CONSULENZA IN ZONA ROSSA

Si comunica che anche in zona rossa, lo SNALS Trieste, continuerà a dare assistenza e consulenza ai propri iscritti. 

Si prega quindi di inviare una e-mail all'indirizzo: friuliveneziagiulia.ts@snals.it indicando il quesito ed un numero di cellulare al quale essere eventualmente chiamati.



mercoledì 24 marzo 2021

DECRETO SOSTEGNI – RESTA ANCORA MOLTO DA FARE

 Roma, 23-03-2021  -   Il Decreto Legge sostegni contiene importanti misure per i settori del Comparto Istruzione e Ricerca.

Vengono prorogate al 30 giugno le tutele per i lavoratori fragili che potranno continuare a svolgere la prestazione lavorativa in modalità agile e, in caso di assenza, non saranno sottoposti al periodo di comporto.

Con l’art. 31 del decreto vengono introdotte misure per finanziare (150 milioni di euro) gli acquisti di dispositivi digitali per gli alunni disabili, di materiali e servizi di pulizia. Vengono pure finanziati (150 milioni di euro) le iniziative di potenziamento dell’offerta formativa da svolgersi dalla fine delle lezioni e fino al 31 dicembre.

Le assenze dovute alle vaccinazioni non comportano trattenute né riduzioni del trattamento economico.

Vengono poi finanziate (35 milioni di euro) le attività didattiche digitali nelle regioni del Mezzogiorno per l’acquisto di strumenti per ambienti digitali integrati.

Viene incrementato il fondo per le emergenze del sistema dell’Università, della Ricerca e dell’AFAM.

Il Decreto, secondo lo SNALS-CONFSAL, rappresenta una buona partenza che ha bisogno però di necessarie integrazioni e modifiche per le quali prepareremo una serie di emendamenti da proporre in sede di conversione in legge.

Riteniamo prioritario garantire organici stabili per il prossimo anno scolastico attraverso l’indizione di procedure di reclutamento snelle e semplificate, a partire da quelle rivolte ai docenti in possesso dei titoli di specializzazione su posti di sostegno. Vanno prorogati i contratti a tempo determinato stipulati su organico Covid per garantire la massima sicurezza durante gli esami di Stato. La sospensione del vincolo quinquennale di permanenza nella sede di prima assegnazione è poi una misura assolutamente necessaria nell’attuale fase di emergenza sanitaria e le connesse difficoltà di spostamenti tra le regioni.

Lo SNALS-CONFSAL promuoverà ogni azione necessaria per la tutela dei diritti dei lavoratori della scuola.

lunedì 22 marzo 2021

TERZA FASCIA ATA

l Ministero dell’Istruzione dà il via alla costituzione delle graduatorie di circolo e di istituto di III fascia per il personale ATA (triennio 2021-23), secondo quanto previsto dal Decreto Ministeriale n. 50 del 3 marzo 2021.
Da quest’anno le procedure sono digitalizzate, si fa tutto online sul sistema informativo del Ministero.

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA TERZA FASCIA ATA

Leggi.

venerdì 19 marzo 2021

Aggiornamento graduatorie di terza fascia ATA: date di presentazione delle domande 22 marzo-22 aprile. Nota ministero del 18 marzo e decreto del 3 marzo 2021

DECRETO ; NOTA

La domanda di inserimento o di conferma/aggiornamento deve essere prodotta per la stessa ed unica provincia.
Nella domanda l’aspirante è chiamato anche ad indicare, ai fini dell’inclusione nelle rispettive graduatorie di circolo e d’istituto di terza fascia, sino a un massimo di 30 scuole nella medesima provincia che saranno valide per tutti i profili professionali cui l’interessato ha titolo.

Collaboratore scolastico
Titolo di accesso: diploma di qualifica triennale rilasciato da istituto professionale, diploma di maestro d’arte, di scuola magistrale per l’infanzia, di maturità, attestati e/o diplomi di qualifica professionale triennali

Assistente amministrativo
Titolo di accesso: diploma di maturità

Assistente tecnico
Titolo di accesso: diploma di maturità corrispondente alla specifica area professionale, verificabile nella tabella titoli–laboratori

La domanda va presentata sul sito del Ministero : istanze on line . Si consiglia di utilizzare le credenziali SPID per l'accesso.

mercoledì 17 marzo 2021

 Il nuovo documento Inail-Iss-Aifa-ministero della Salute fornisce  indicazioni utili per affrontare la situazione covid-19, sia per quanto riguarda l'uso delle mascherine sia per quanto riguarda il personale vaccinato.

La distanza da mantenere quando si consumano cibi e bevande o non si indossa la mascherina sale a due metri, e viene introdotta la quarantena anche per i vaccinati se entrati in ‘contatto stretto’ con un soggetto positivo, indipendentemente dal numero di dosi ricevute

Anche chi è già vaccinatodopo un’esposizione ad alto rischio con un caso Covid, sottolinea il documento, deve adottare le stesse indicazioni preventive valide per una persona non sottoposta a vaccinazione, a prescindere dal tipo di vaccino ricevuto, dal numero di dosi e dal tempo intercorso dalla vaccinazione”.

Il vaccinato considerato “contatto stretto” deve osservare, purché sempre asintomatico, 10 giorni di quarantena dall’ultima esposizione con un test antigenico o molecolare negativo al decimo giorno o 14 giorni dall’ultima esposizione.

DICHIARAZIONE DEI REDDITI MODELLO 730 CAMPAGNA FISCALE 2021

Si comunica a tutti gli iscritti che, per prenotare un appuntamento per la dichiarazione dei redditi 2021 anno di imposta 2020, possono contattare il CAF ConfSAL telefonicamente dal lunedì al venerdì, dalle ore 09.00 alle ore 16.00 ai seguenti recapiti:

  • sede di Via Timeus,16 tel.  040 3728376

  • sede di Via Foscolo, 15/c tel.  040 662159

giovedì 11 marzo 2021

SERVIZI UTILI PER LA PENSIONE RECUPERO DISOCCUPAZIONE E SERVIZIO MILITARE

 Negli anni in cui la gestione delle nostre domande relative a ricongiunzioni riscatti ed altro erano di competenza dei provveditorati agli studi, sicuramente, non sono state sfruttate a pieno tutte le possibilità e i vantaggi che si sarebbero potuti ottenere, ai fini pensionistici, da tali operazioni.

Nel comparto scuola, a seguito di chiarimenti dati dall'INPS, si stanno scoprendo “novità” che in alcuni casi consentono di aumentare la propria anzianità contributiva ai fini pensionistici o l'importo della buonuscita.

 DISOCCUPAZIONE

Una di queste è la possibilità di recuperare per la pensione i periodi di disoccupazione non ricongiungibili e non cumulabili.

I supplenti che hanno iniziato le supplenze dopo l’1.01.1988, quindi hanno versato i contributi in conto Tesoro (CTPS), anche se hanno percepito l'indennità di disoccupazione, non possono utilizzare tali periodi mediante la ricongiunzione prevista dall’art. 2 legge 29/79 o la valorizzazione con il cumulo gratuito.

Questo perché, non avendo almeno un contributo nella gestione privata AGO o FPLD, l’INPS non consente la ricongiunzione o il cumulo gratuito.

Alla luce dei chiarimenti sopra citati, si può provvedere a richiedere il riscatto, nella gestione CTPS, dei periodi di disoccupazione o le interruzioni dell'attività lavorativa ai sensi dell'art. 7 del Dlgs. 564/1996.

 SERVIZIO MILITARE AI FINI DEL TFS - PENSIONANDI 2021

Coloro che hanno prestato servizio militare ante 30.01.1987 in costanza di nomina (I.T.I., Incarico annuale, supplenze annuale di 365 giorni) hanno diritto alla valutazione gratuita del periodo di servizio militare ai fini del TFS, che in media può aumentare l'importo della buonuscita di circa € 1.500 (millecinquecento). La valutazione va richiesta in attività di servizio.  Pertanto, i pensionandi 2021 debbono presentare quanto prima alla propria scuola di titolarità apposita domanda.